La Buyer’s Guide 2017 è il numero speciale della rivista Skialper dedicato ai test materiali (sci, scarponi, attacchi e pelli) per lo scialpinismo in tutte le sue forme: skialp race, ski touring, freetouring e freeride. Inoltre è presente anche una ricca sezione dedicata allo splitboard.
Si tratta di un lavoro molto ricco, unico nel suo genere, da quasi 400 pagine e con 250 prodotti testati.
Senza dubbio il test più approfondito per l’attrezzatura da montagna (in laboratorio e sulla neve) a livello internazionale.

DOVE ACQUISTARE LA BUYER’S GUIDE 2017

La rivista è distribuita in tutte le migliori edicole (ci fossero problemi a reperirla potete segnalarci il disguido).
È tuttavia possibile riceverla direttamente a casa ordinandola sul nostro shop on-line, oppure acquistare la versione digitale
da sfogliare su PC/Mac oppure su smartphone e tablet grazie alla nostra nuovissima app.

guarda la presentazione video

 

 

 

 

 

 

 

 

 

COME SONO SUDDIVISI I PRODOTTI?

Nella scorsa stagione abbiamo introdotto la Tabella Skialper, una suddivisione ragionata di sci e scarponi in base alle dimensioni e al peso, in modo da suddividere con una certa precisione i prodotti nelle principali categorie di utilizzo. Una scelta che ha funzionato piuttosto bene, tant’è che quest’anno abbiamo solamente adeguato in minima parte alcuni parametri e abbiamo suddiviso la categoria Ski Touring in due sotto-categorie, introducendo lo Speed Touring, cioè un segmento dedicato a quell’attrezzatura leggera che sta a metà strada tra lo scialpinismo tradizionale e il mondo sportivo. Una suddivisione che si è resa necessaria visto il crescente numero di prodotti proposti dalle aziende con quelle caratteristiche.

SKIALP RACE*

Descrizione: competizioni classiche di scialpinismo in ambiente, gare notturne di sola salita, vertical.

Sci: peso ≤ 700 gr – larghezza al centro ≤ 70 mm

Scarponi: peso ≤ 750 gr

SPORT*

Descrizione: allenamento, gare nella ‘pancia del gruppo’, attività fitness in pista, escursioni fast&light di grande dislivello.

Sci: peso da 700 a 950 gr – larghezza al centro da 70 a 80 mm

Scarponi: peso da 750 a 900 gr

SPEED TOURING

Descrizione: a metà strada tra lo scialpinismo classico e il mondo sportivo. Grandi dislivelli in velocità, due o tre ripellate a gita o semplicemente il piacere di una gita tradizionale con attrezzatura super leggera ma performante.

Sci: peso da 900 a 1.100 grammi – larghezza la centro da 70 a 85 mm

Scarponi: peso da 900 a 1.100 grammi

SKI TOURING

Descrizione: la classica concezione dello scialpinismo, con attenzione alla salita, velocità controllata e archi chiusi in discesa, grandi dislivelli, tutti i tipi di gite.

Sci: peso da 1.100 a 1.300 gr – larghezza al centro da 80 a 90 mm

Scarponi: peso da 1.100 a 1.400 gr

FREETOURING

Descrizione: non in contrapposizione al classico, ne è invece una derivazione. Stesso genere di attività con un occhio in più alla discesa e al ripido rispetto alla salita e alle lunghe percorrenze.

Sci: peso da 1.300 a 1.650 gr – larghezza al centro da 90 a 115 mm

Scarponi: peso da 1.400 a 1.700 gr

FREERIDE

Descrizione: il freeride utilizzando le pelli per salire, magari dopo un arroccamento con gli impianti. ‘By fair means’ e senza l’uso di elicotteri.

Sci: peso da 1.650 a 2.250 gr – larghezza al centro da 100 a 130 mm

Scarponi: peso oltre 1.700 g

* queste due categorie sono state accorpate nel capitolo SKIALP RACE di questa Buyer’s Guide.

 

 

IMPORTANTE!

CAPITOLO GARA ALLARGATO

Il capitolo Skialp Race di questa Buyer’s Guide comprende sia i modelli da competizione pura (peso inferiore a 700 grammi per gli sci e 750 grammi per gli scarponi) che quelli per l’attività endurance in montagna e la percorrenza di grandi dislivelli (da 750 a 900 grammi per gli sci e da 750 a 900 grammi per gli scarponi). Questo perché ci sembrava riduttiva una categoria così specifica, in controtendenza rispetto alla nostra intenzione di semplificare le cose. Nelle predisposizioni di utilizzo di ognuno vi renderete conto di quali modelli sono indicati al 100% per l’attività racing e quali invece si rivolgono ad un uso ibrido in montagna.

TOLLERANZA DI PESO O DIMENSIONE

Alcuni modelli di sci o scarpone non rientrano al 100% nelle categorie proposte dalla nostra tabella. Oppure non coincidono con uno dei due valori. Questo succede con sci o scarponi che si trovano sul confine tra una o l’altra tipologia. Dopo averli valutati a secco e provati sulla neve, abbiamo ‘forzato’ il posizionamento nella categoria in cui ci sono sembrati più indicati. Ma considerate pure che possono essere presi in considerazione anche nell’altra.

FANNO FEDE I DATI DICHIARATI

La suddivisione dei prodotti è stata fatta seguendo le specifiche di peso e sciancratura fornite dalle aziende sui cataloghi ufficiali. Talvolta i dati riscontrati con il calibro e la bilancia si sono allontanati in modo significativo da quelli ufficiali. Abbiamo comunque voluto rispettare la scelta di partenza dei costruttori.

SINGOLO PEZZO

Tutti i pesi indicati nella tabella si riferiscono al singolo sci (nudo, senza attacchi, misura centrale della collezione) e singolo scarpone. Mai al paio o alla coppia.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IL NOSTRO METODO

Come si arriva al prodotto che state sfogliando?

Nove mesi di lavoro, tanti quanti ne servono per far nascere un bambino. A volte ci scherziamo su, ma è proprio così. Cerchiamo di riassumere i punti fondamentali del nostro metodo di lavoro.

LA SCELTA

Primo step tra fine gennaio e inizio febbraio. Partecipiamo ai principali eventi riservati alla stampa specializzata per il lancio delle novità e poi incontriamo i responsabili delle aziende all’ISPO di Monaco di Baviera. In questa fase è fondamentale capire in che direzione sta andando il mercato e su quali prodotti puntare per la nuova stagione.

LA CLASSIFICAZIONE

Le informazioni raccolte vengono analizzate e organizzate secondo i nostri parametri. A volte succede, come in questa edizione, che sia necessario apportare modifiche alle categorie e alla suddivisione dei prodotti rispetto agli anni precedenti.

LA RICHIESTA

Sci, scarponi, tavole, attacchi e pelli vengono richiesti alle aziende. La partecipazione al test è assolutamente gratuita, nessuna azienda paga un centesimo per entrare nel programma della Buyer’s Guide. I materiali inviati devono essere nuovi, identici a quelli che entrano nella rete vendita.

LO STUDIO FOTOGRAFICO

Per prima cosa fotografiamo tutti i prodotti: una parte del nostro magazzino viene adibita a studio e i vari attrezzi vengono ritratti nelle varie angolazioni, ma solo dopo un lungo lavoro di ricerca stile per produrre immagini tecniche, fedeli alla realtà e allo stesso tempo accattivanti.

L’ANALISI

Tutta l’attrezzatura viene attentamente analizzata al banco: prima in redazione, dove ci dedichiamo a misurazioni, peso, rilevamenti strumentali con i nostri macchinari. Poi presso il laboratorio di XL Mountain, dove il lavoro viene perfezionato con la valutazione del livello di finitura degli sci e di funzionalità dei meccanismi di scarponi e attacchi.

PREPARAZIONE E MONTAGGIO

Ogni sci viene preparato con lo stesso setup: dieci passaggi in macchina Wintersteiger, sciolinatura ad infrarossi, tuning a 0,5° e affilatura dell’angolo scelto dal produttore. Poi vengono montati con attacchi ATK Bindings, tutti uguali (a seconda della categoria).

IL LAVORO SULLA NEVE

Solo in questa fase entrano in scena i testatori. Il materiale viene trasferito sui ghiacciai alpini, dove andiamo a cercare le diverse condizioni di neve: polverosa dopo qualche nevicata tardiva, dura trasformata, bagnata, crostosa. I nostri tester professionisti girano, riferiscono le loro sensazioni e compilano schede tecniche di valutazione.

LA REDAZIONE

Forse è la fase più delicata: tutto il lavoro precedente viene assemblato in schede tecniche precise e della stessa lunghezza. Mesi di lavoro vanno sintetizzati in poche righe, con cui si deve orientare la scelta d’acquisto dei nostri lettori cercando di dare tutte le informazioni possibili e valutazioni oneste, trasparenti ed indipendenti.

LA TRADUZIONE

Dopo il successo della scorsa edizione abbiamo riproposto la traduzione in inglese. Tutti i testi (ma proprio tutti!) sono stati tradotti per realizzare la nuova app con versione in inglese della Buyer’s Guide per il mercato internazionale.

IMPAGINAZIONE E CORREZIONI

Altra fase molto delicata, in cui tutte le foto, le schede tecniche, le valutazioni e le correzioni vengono assemblate in un progetto grafico che permetta di avere tutte le informazioni sott’occhio, senza trascurare l’aspetto grafico. E poi le verifiche e correzioni, indispensabili per un prodotto così ricco di dati, numeri e grafici.

RESTITUZIONE MATERIALI

A lavori completati, tutti i materiali vengono restituiti alle aziende. Niente di ciò che è stato testato rimane nei nostri magazzini. Da quest’anno ogni prodotto che è passato dalle nostre mani viene ‘marchiato’ con l’adesivo ‘tested by Skialper’.

PAROLA AL LETTORE

Questa è la fase in cui si trova chi sta leggendo. Ci auguriamo che questo lungo e dettagliato lavoro sia servito per scegliere l’attrezzatura giusta e godersi al meglio le giornate in montagna!

 

Per ogni categoria abbiamo rilasciato i nostri speciali riconoscimenti:
ski of the year in ognuna delle 5 categorie previste;
– 4 selections per ognuna delle 5 categorie previste;
boot of the year in ognuna delle 5 categorie previste;
– 2 selections in ognuna delle 5 categorie previste di scarponi;
lady ski of the year nelle categorie ski touring, freetouring e freeride;
lady boot of the year nelle categorie ski touring, freetouring e freeride;
binding of the year in ognuna delle 5 categorie previste;
split of the year oltre ad alcune segnalazioni speciali nella sezione splitboard.

Questi riconoscimenti saranno ben riconoscibili sfogliando le pagine della Buyer’s Guide 2017 grazie agli appositi awards, ma sono previste anche pagine riassuntive al termine delle varie sezioni in cui sono evidenziati i vincitori dei vari awards